Derby, Rebic è l'arma dalla panchina a disposizione di Pioli

Milan, le armi dalla panchina a disposizione di Pioli

Nelle ultime partite il croato Ante Rebic è stato devastante quando è entrato dalla panchina. Può essere l’asso nella manica di Pioli nel derby.

La formazione titolare conta. Anzi, è fondamentale. Ma non sempre risulta efficace. In fondo, si può sempre cambiare idea e sistema di gioco o spostare le pedine sullo scacchiere. Oppure si può attingere dalla panchina. Ecco, e se il derby lo decidesse proprio una “riserva”? Beh, non sarebbe certo la prima volta. L’ultima vittoria del Milan in una stracittadina, ad esempio (anche se in Coppa Italia), porta la firma di Cutrone, entrato in campo a gara in corsa e decisivo nei tempi supplementari del match. Pioli ha un asso nella manica che potrebbe giocare magari nella ripresa: si tratta – come riporta Tuttosport – di Ante Rebic, uno dei rossoneri più in forma.

Alexis Saelemaekers
Alexis Saelemaekers

Il croato non dovrebbe trovare spazio dall’inizio. L’allenatore rossonero sta pensando a un cambio di modulo (il 4-2-3-1), ma l’ex Eintracht dovrebbe comunque restare fuori dall’undici di partenza. Il 26enne attaccante è stato devastante in questo 2020 quando è subentrato a gara in corso: due gol all’Udinese, uno al Brescia, tutti decisivi. Pioli si augura che Rebic possa ripetersi anche nel big match con l’Inter. Tra le armi a disposizione del tecnico milanista ci sono anche Bonaventura e Leao (se non dovessero partire dal primo minuto), oltre al brasiliano Paquetà e all’ultimo arrivato Alexis Saelemaekers.

Aggiornato il: 08-02-2020