Leao, che delusione per il Milan: soldi (fin qui) spesi male

Delusione Leao: soldi (fin qui) spesi male

La mancata crescita di Leao rappresenta un problema per il Milan, che ha speso qualcosa come 30 milioni di euro per acquistare il suo cartellino.

Tutti delusi da Rafael Leao. Proprietà, dirigenza, allenatore, tutti… La prova offerta contro la Juve in Coppa Italia ha confermato una volta di più come il momento di involuzione del portoghese non sia ancora terminato. Ok, non era semplice (Rafa è entrato nel secondo tempo con il Milan in dieci uomini ormai da tanti minuti), ma Pioli si aspettava qualcosa di più da un giocatore fresco e dal grande potenziale. Il giovane centravanti lusitano, invece, si è reso “protagonista” di un’altra performance incolore, priva di giocate degne di nota.

Fiorentina-Milan Gasperini Ravelli Sirigu Gazidis Allegri Gianluca Scamacca Pellegatti Matias Viña Saelemaekers Florentino Luis Antonee Robinson Januzaj Juan Jesus Omar Alderete Dani Olmo Jerome Boateng Cengiz Under Christensen Simon Kjaer Petagna elliott Milan Arrigo Sacchi Rivera Maldini Boban Todibo Llorente Milan

Come evidenzia il quotidiano Tuttosport, Leao doveva essere il “craque” dell’ultima campagna acquisti estiva rossonera, ma fin qui non è riuscito a imporsi, forse “schiacciato” dalla pesante etichetta di predestinato e da quella valutazione di quasi 30 milioni di euro. Stefano Pioli gli ha dato fiducia, ma non sempre è stata ricambiata. Contro il Lecce, alla ripresa del campionato, il tecnico rossonero quasi sicuramente riproporrà Ante Rebic nel ruolo di prima punta, relegando Leao in panchina insieme al Primavera Colombo. Una retrocessione che – forse! – non sarà ancora una definitiva bocciatura, ma che sa tanto di “caso”.

Aggiornato il: 16-06-2020