Decisa presa di posizione da parte dell’a.d. della Lega di S, Luigi De Siervo: “In questo momento di crisi i calciatori non hanno fatto la loro parte”.

“Il modello spagnolo è da seguire. Da noi, 1.2 miliardi di perdita del calcio italiano (dovuta alla pandemia, ndr) sono andati nelle mani di calciatori che con grande egoismo si sono girati dall’altra parte mentre i club soffrivano”. Sono parole dure, quelle utilizzate dall’amministratore delegato della Lega di Serie A, Luigi De Siervo, intervenuto a Roma al Social Football Summit.

palloni Serie A

“Questi ragazzi – ha aggiunto – sono simboli e modelli per migliaia di persone, in questo momento di crisi i calciatori non hanno fatto la loro parte. Non avevamo gli strumenti per imporre un taglio degli stipendi e le squadre sono state esposte alle prepotenze di agenti e calciatori. Stiamo rinnovando il contratto collettivo con l’Aic e incontriamo delle resistenze. Parliamo di una categoria di privilegiati che dovrebbe essere vincolata ai risultati economici della squadra con la quale sono sotto contratto”. 

La redazione di Notizie Milan - giovane, dinamica e indipendente - vive il mondo rossonero 24 ore su 24.
Una passione a 360°, che si fa professione per raccontare in modo libero e scrupoloso le vicende del Diavolo.
Dalle news al calciomercato, dalle partite ai social, da Milanello a San Siro: la nostra missione è tenervi sempre aggiornati.
Perché Notizie Milan c’è, sempre e comunque, che si vinca o che si perda. Per i nostri lettori, per noi che amiamo questi colori.

Clicca qui per mettere "mi piace" alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Notizie Milan su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per scaricare la nostra APP

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 15-11-2021


Milan, Kessie chiede un ingaggio che non merita nemmeno

Il Milan accelera per il rinnovo di Leao