Duro editoriale del direttore Richard Horton sulla gestione dell’emergenza Coronavirus: “Uno scandalo – scrive – non dovremmo essere nella posizione in cui siamo adesso”.

Richard Horton, direttore della rivista scientifica The Lancet, una delle più prestigiose a livello mondiale, attacca il Governo inglese per la gestione dell’emergenza Coronavirus, definendola “uno scandalo nazionale” che si poteva evitare.

Coronavirus Manolo Gabbiadini
coronavirus provetta

“Non dovremmo essere nella posizione in cui siamo adesso – scrive Horton nel suo editoriale – l’ultima settimana di gennaio sapevamo quello che sarebbe arrivato. Abbiamo sprecato febbraio quando invece avremmo potuto agire. Tempo in cui avremmo potuto moltiplicare i test. Tempo in cui avremmo potuto procurarci materiale protettivo. Non l’abbiamo fatto. La strategia del governo è fallita, in parte perché i ministri, per ragioni che rimangono opache, non hanno seguito subito i consigli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità di fare test a ripetizione su ogni caso sospetto, di isolare e di applicare la quarantena. Il governo adesso ha un piano di soppressione del COVID-19, ma è stato approntato troppo tardi, lasciando il NHS (il servizio sanitario pubblico britannico, ndr) completamente impreparato”.

“È il caos. Non ci sentiamo protetti. È una carneficina completa. È una crisi umanitaria. Eravamo meglio preparati nelle zone di guerra. È un atteggiamento criminale. Quando questa storia sarà finita, l’intera direzione del NHS dovrà dimettersi”. Parole dure che purtroppo fotografano la triste realtà.

TAG:
coronavirus Inghilterra The Lancet

ultimo aggiornamento: 28-03-2020


Milan, Scamacca sempre nel mirino: lui dà la priorità proprio ai rossoneri

Bollettino Coronavirus: 92.472 casi totali, 10.023 morti, 12.384 guariti