Coronavirus, tanti (troppi!) medici morti in Italia: sono 36

Coronavirus, tanti (troppi!) medici morti in Italia: sono 36

Aumenta anche il numero degli operatori sanitari contagiati dal Coronavirus (6.205). Per medici, infermieri e farmacisti mancano le protezioni adeguate.

Il Coronavirus continua a mietere vittime in Italia. E tra i deceduti ci sono anche tanti (troppi!) medici, i quali sono ovviamente in prima linea e in trincea in questa battaglia contro un avversario invisibile e letale. Come riporta l’Ansa, l’elenco dei camici bianchi che non ce l’hanno fatta a causa dell’epidemia di Covid-19 sono attualmente 36. Aumenta anche il numero degli operatori sanitari contagiati: secondo gli ultimi dati dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità), sono 6.205, vale a dire più del 9% dei casi totali.

Coronavirus Manolo Gabbiadini

Le professioni sanitarie, dunque, stanno pagando un prezzo altissimo. Anche i farmacisti stanno affrontando con impegno questa dura guerra contro il Coronavirus: “Continuiamo a prestare la nostra opera sul territorio e nelle strutture del SSN – ha dichiarato Paolo Mandelli, presidente della Federazione degli ordini dei farmacisti italiani – anche se ancora non siamo stati dotati di protezioni adeguate, così come gli altri professionisti della salute impegnati a contrastare l’emergenza. Abbiamo denunciato fin dall’inizio dell’epidemia che questa è un’esigenza prioritaria e ancora poche ore fa lo abbiamo ripetuto con la massima chiarezza al Presidente del Consiglio, al Ministro della Salute, al Capo della Protezione Civile e al Commissario straordinario per l’emergenza. Mi sembra evidente che, come abbiamo più volte sottolineato, si deve praticare il test per il contagio da virus SARS-CoV-2 ai farmacisti e a tutti i professionisti della salute”.

Aggiornato il: 26-03-2020