Fiorin: "Mio padre vittima del Coronavirus. Non era un'influenza?"

Coronavirus, morto il padre di Fiorin: “Non era poco più di un’influenza?”

Amaro il commento social di Fulvio Fiorin, ex collaboratore di Inzaghi e con un passato da allenatore nelle giovanili del Milan.

C’è anche il papà di Fulvio Fiorin tra le 5.476 del Coronavirus in Italia. Ad annunciarlo, attraverso un post su Facebook, è stato lo stesso allenatore, una vita nel settore giovanile del Milan e una stagione (2014-2015) da assistente di Pippo Inzaghi sulla panchina della prima squadra rossonera. “Ciao Papà – ha scritto Fiorin – oggi nel bollettino dei deceduti ci sarà anche mio padre, 84 anni “con” il Covid 19, la poco più di un influenza della “mutata” dottoressa Gismondo del Sacco (premio alla carriera per incompetenza e insensibilità)“.

Coronavirus Manolo Gabbiadini
coronavirus provetta

Un dramma, quello di Fiorin, che appartiene ormai all’intera Nazione. Non si ferma, infatti, la furia del Coronavirus, che continua a mietere vittime in tutta Italia. La Protezione Civile ha diramato il bollettino di oggi, domenica 22 marzo: sono 7.024 le persone guarite dopo aver contratto il virus, 952 in più di ieri. I morti in un giorno sono stati 651: in totale i deceduti a causa del Covid-19 sono 5.476. I casi totali, invece, sono 59.138. Le regioni più colpite sono sempre la Lombardia, l’Emilia-Romagna, il Veneto, le Marche e il Piemonte. Solo in Basilicata, ad oggi, non si registrano vittime.

Aggiornato il: 22-03-2020