Coronavirus: sono 63 i medici caduti in Italia a causa della pandemia

Coronavirus: sono 63 i medici caduti in Italia

La triste lista si allunga ancora. Negli ultimi giorni si sono registrati altri decessi di camici bianchi a causa del Coronavirus.

Cresce il numero dei medici morti in Italia a causa della pandemia da Coronavirus. Sono ben 63 i camici bianchi scomparsi nel nostro Paese, un vero e proprio “bollettino di guerra”. Nelle ultime ore si sono registrati altri due decessi, che hanno allungato ulteriormente un lista già pesantissima. A dare la notizia è la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo).

coronavirus ospedale ambulanza pronto soccorso

“Si allunga purtroppo il triste elenco dei Medici caduti nel corso dell’epidemia di Covid-19 – si legge sul sito della Fnomceo – e mentre aumenta il dato ufficiale degli operatori sanitari contagiati, diffuso ogni sera dall’Istituto Superiore di Sanità (ieri ammontava a 2.629), molti sono i medici che muoiono improvvisamente, anche se la causa della morte non è direttamente riconducibile al virus, perché il tampone non viene effettuato.

Insomma, una tragedia nella tragedia. Il Coronavirus sta mettendo a dura prova non soltanto l’Italia: una battaglia che gli uomini e le donne in camice bianco stanno combattendo duramente. “Con i numeri a disposizione e le elaborazioni di virologi ed epidemiologi – ha dichiarato Pierpaolo Sileri, vice Ministro della Salute – possiamo aspettarci il raggiungimento del picco nel giro di 7-10 giorni e, ragionevolmente, la diminuzione del contagio”. La speranza è che questo incubo possa finire al più presto.

Aggiornato il: 30-03-2020