La positività di Rugani al Coronavirus complica le cose. Ora deve intervenire la Uefa: le cinque principali leghe chiederanno lo slittamento di Euro 2020.

Il peggior incubo del calcio italiano si è materializzato: il difensore della Juventus, Daniele Rugani, è risultato positivo al test del Covid-19. L’emergenza Coronavirus, dunque, investe anche il calcio italiano. Cosa succederà adesso? La Lega di Serie A – come riporta il Corriere della Sera – spera ancora di portare a termine la stagione: a questo punto potrebbero fermarsi Champions ed Europa League, ovvero le competizioni in cui sono impegnate Juve e Inter, che si sono affrontate nell’ultimo turno di campionato e che adesso – alla luce della positività del giocatore bianconero – devono mettersi in quarantena.

Serie A coronavirus Milan-Genoa Pradè Calhanoglu Commisso Lega Serie A Ante Rebic diego laxalt Rebic Paquetà ricardo rodriguez Rebic Stefano Pioli Kessié nuovo San Siro Milan-Sassuolo

Il caso di Rugani avrà inevitabilmente un impatto notevole su tutto il calcio europeo. L’Uefa dovrà ora prendere coscienza della gravità della situazione e pensare a seri (e drastici) provvedimenti. Per questa mattina è fissata una riunione in video conferenza tra le Leghe dei maggiori cinque tornei europei (Serie A, Liga, Premier League, Bundesliga e Ligue 1) e, appunto, l’Uefa. L’idea è chiedere lo spostamento degli Europei. Da Nyon quasi certamente si opporranno, ma far scivolare ad altra data Euro 2020 diventa quasi una necessità.

ultimo aggiornamento: 12-03-2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Da manager dietro le quinte a unico riferimento del club: ora comanda Gazidis

Rangnick-Milan, l’agente frena: “Non è nei suoi piani”