Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato dell’attuale situazione dovuta a causa dell’emergenza coronavirus.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato dell’attuale situazione dovuta all’emergenza coronavirus.

Coronavirus
Coronavirus

A tal proposito ha affermato: “La solidarietà è importante e il calcio ancora una volta ha dimostrato una grande sensibilità nel cercare di stare vicini ai tifosi. I nostri campioni del mondo 2006 hanno lanciato diversi messaggi, a cominciare da Cannavaro e Del Piero. Voglio poi parlare dell’ultima campagna di sensibilizzazione: oggi la Federazione mette a disposizione il suo gioiello di famiglia. Ringrazio Dario Nardella, sindaco di Firenze, e gli assessori Vannucci e Saccardi, per aver accettato la nostra disponibilità di mettere a disposizione il centro tecnico di Coverciano.

Due settimane fa abbiamo messo a disposizione una palazzina per i vigili del fuoco e oggi metteremo a disposizione anche la nostra foresteria per medici e infermieri. Nella grande palestra potranno essere ricavati 20 o 30 posti per la rianimazione. Questo è il calcio che mostra il suo vero lato. Diamo la nostra massima disponibilità: il calcio è migliore di quello che si vuole far credere”.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 26-03-2020


Calciomercato Milan, i rossoneri valutano il riscatto di Kjaer

Emergenza Coronavirus, bollette meno care da aprile: luce -18,3%, gas -13,5%