La Procura Federale ha aperto un’indagine in merito alla situazione dei cori razzisti sentiti durante Milan-Lazio, intervento in tempi brevi.

Poche ore dopo aver ricevuto l’esposto da parte dell’AC Milan, la Procura Federale ha compreso la situazione e ha immediatamente aperto un’indagine in merito ai cori razzisti dei tifosi Laziali durante il match del 12 settembre a San Siro. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, questa indagine ha l’obiettivo di andare a fondo a questa situazione approfondendo ogni minimo dettaglio, risentendo gli ispettori e interrogando altri testimoni. Ovviamente verranno riguardati e risentiti i video e gli audio dello stadio durante la partita, fornita dalla società rossonera. La Procura Federale ha intenzione di intervenire in tempi brevi così da poter dare un responso entro le prossime 2/3 settimane. Non si sa ancora che tipo di punizione potrebbe arrivare, ma in ogni caso la Lazio rischia la pesante multa.

Nicchi Conte Albertini Infantino Coronavirus Serie A coronavirus Milan-Genoa Pradè Calhanoglu Commisso Lega Serie A Ante Rebic diego laxalt Rebic Paquetà ricardo rodriguez Rebic Stefano Pioli Kessié nuovo San Siro Milan-Sassuolo
rassegna stampa

ultimo aggiornamento: 18-09-2021


Milan, Brahim Diaz: contro la Juventus fu la sua consacrazione

Raiola su Ibra: “Quando non si sentirà più il primo violino dirà smetto”