Stefano Pioli: "La Coppa Italia è un obiettivo importante"

Verso Milan-Spal, Pioli: “Coppa Italia obiettivo importante”

Ecco le parole dell’allenatore milanista, Stefano Pioli, alla vigilia degli ottavi di finale di Coppa Italia.

In vista della partita di Coppa Italia contro la Spal, il tecnico rossonero, Stefano Pioli, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Milan TV: “La Coppa Italia è una competizione importante. Lo è sempre stato e lo è di più da quando la vittoria ti permette di andare in Europa League. Siamo un grande club, abbiamo una grande storia, quindi la Coppa diventa un obiettivo importante. Contro la Spal ci aspetterà una partita difficile e combattuta, dobbiamo essere preparati”.

A San Siro sono attesi quasi 30mila spettatori: “I nostri tifosi non si smentiscono mai. Il loro sostegno e la loro passione ci ha accompagnato nei momenti delicati. Abbiamo il dovere, nei loro confronti, di interpretare al meglio questa partita. Purtroppo abbiamo raccolto troppe poche vittorie davanti ai nostri tifosi. Adesso però dobbiamo concentrarci sul nostro presente, sul nostro futuro e sulla gara di domani, a cui teniamo molto”.

Stefano Pioli

Pioli: “L’obiettivo è migliorare la classifica”

Il Milan arriva dalla bella prestazione di Cagliari: “Abbiamo giocato da squadra determinata e lucida – ha osservato Stefano Pioli – e abbiamo fatto le scelte giuste. Ci siamo contrapposti con la stessa aggressività e forza che il Cagliari sa mettere nelle partite casalinghe. Abbiamo colpito al momento giusto, siamo stati concreti ed efficaci. Su questa strada dobbiamo costruire il nostro futuro”.

Anche contro la Spal, i rossoneri dovrebbero scendere in campo con il 4-4-2: “Il cambiamento del sistema di gioco può aver dato qualche spazio in più ad altre caratteristiche. La disponibilità, l’impegno e la professionalità sono carte in più da poter giocare. Turnover? Le valutazioni saranno fatte a 360 gradi. Siamo usciti da Cagliari con un ottimo morale e con parecchi problemi, alcuni giocatori hanno avuto dei piccoli infortuni e potrebbero non recuperare per domani sera. La squadra dovrà essere competitiva e sarà la migliore possibile”.

Il Milan vuole affrontare il 2020 con uno spirito diverso: “L’obiettivo è arrivare a maggio con una classifica migliore di quella attuale. 25 punti nel girone d’andata non sono un bottino da Milan. I bilanci si fanno alla fine. Abbiamo le possibilità di fare un girone di ritorno migliore rispetto a quello d’andata”.

Aggiornato il: 14-01-2020