Pioli: "Rigore per la Juve? C'era fallo prima su Ibra"

Pioli: “Rigore per la Juve? C’era fallo prima su Ibra”

Il tecnico rossonero Stefano Pioli dopo Milan-Juve: “Mi sento danneggiato? Mi sento orgoglioso della squadra, un po’ meno di altre cose”.

Al fischio finale di Milan-Juventus, il tecnico rossonero, Stefano Pioli, ha parlato ai microfoni di Rai Sport. Ecco le sue dichiarazioni: “Avevo chiesto ai miei giocatori di uscire dal campo senza avere rimpianti. Sono orgoglioso. Meritavamo un risultato diverso, ci prepareremo per fare meglio nella gara di ritorno”.

Stefano Pioli derby Milan

Si parla, ovviamente, del discutibile arbitraggio di Valeri e del calcio di rigore concesso alla Juve: “Mi sono arrabbiato perché c’era un fallo su Ibra a inizio azione, vicino all’area della Juve. Mi ricordo che alla riunione che abbiamo fatto con gli arbitri ci mostrarono il rigore dato in Cagliari-Brescia e dissero che fu un errore assegnarlo. È la stessa situazione. Quando si salta si usano le braccia, Calabria non vedeva il pallone. Comunque, ora recuperiamo le energie e pensiamo alla partita col Torino. Se mi sento danneggiato dall’arbitro? Mi sento orgoglioso della squadra, un po’ meno di altre cose”.

Una considerazione anche su Ante Rebic: “È tornato con più determinazione ed entusiasmo, anche con più disponibilità. L’aver cambiato le posizioni in campo lo ha avvantaggiato. Adesso è in una condizione psicofisica incredibile. Sta diventando un giocatore importante per noi”.

Aggiornato il: 13-02-2020