Milan-Juventus, Pioli verso la conferma del modulo 4-2-3-1

Verso Milan-Juve: Pioli conferma il 4-2-3-1

La speranza è che la squadra possa ripetere la buona prestazione del primo tempo del derby ma stavolta per tutta la partita. Milan-Juventus gara fondamentale per i rossoneri.

Coppa Italia, Milan-Juventus – andata della semifinale – è in programma giovedì 13 febbraio con fischio d’inizio alle 20.45. A San Siro sono previsti oltre 70mila spettatori, pronti a spingere la squadra di Stefano Pioli, reduce dall’ennesima delusione stagionale, ovvero la brutta sconfitta nel derby. Il tecnico rossonero sembra intenzionato a riproporre il 4-2-3-1, nella speranza che la squadra possa ripetere l’ottima prestazione offerta nel primo tempo con l’Inter ma stavolta per tutta la partita.

Stefano Pioli derby Milan

Pioli ha ancora alcuni dubbi di formazione, sia in difesa che in attacco. L’unica certezza è la presenza, là davanti, di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, infatti, partirà dal primo minuto, con Calhanoglu che dovrebbe agire alle sue spalle nel ruolo di trequartista. Conferma anche per Castillejo sul binario di destra, mentre sul versante opposto Rebic, Leao e Bonaventura si giocano una maglia. Per il Milan si tratta di una gara importantissima. La Coppa Italia, infatti, alla luce di una classifica tutt’altro che soddisfacente, è diventata un obiettivo fondamentale. Una via alternativa per provare a raggiungere l’Europa. Ma la Juventus rappresenta un’autentica montagna da scalare.

Aggiornato il: 12-02-2020