Juventus-Milan rinviata a data da destinarsi: ora è ufficiale

Ufficiale: Juve-Milan non si gioca

La sfida di ritorno della semifinale di Coppa Italia è stata rinviata a data da destinarsi: Juventus-Milan non si giocherà. Probabile stop a tutte le manifestazioni per trenta giorni.

Clamoroso! Anche se ormai c’è poco da stupirsi. Juventus-Milan, gara in programma mercoledì 3 marzo all’Allianz Stadium di Torino e valida per il ritorno della semifinale di Coppa Italia, è stata rinviata a data da destinarsi su disposizione del Prefetto, a causa, ovviamente, dell’emergenza Coronavirus. Così, all’improvviso. Con il Milan già partito e arrivato a destinazione. Con i due allenatori, Maurizio Sarri e Stefano Pioli, che avevano già effettuato la classifica conferenza stampa (o semplice intervista nel caso del tecnico rossonero) di vigilia.

Lega Serie A Van Basten Pobega Braida Thiago Silva Matteo Gabbia Milan-Torino Lucas Biglia Braida Inter-Milan Berlusconi Daniel Maldini Musacchio Berlusconi Matías Viña Kobe Bryant Florentino Luis Bennacer Matty Cash Antonee Robinson Caldara Scamacca Becir Omeragic Atalanta-Milan Rebic serginho Paquetà Castrovilli Milan-Sassuolo Caldara Milanello tifosi Milan Ricardo Rodriguez Todibo Xhaka Paquetà maglia Milan Ibrahimovic

Una decisione dell’ultim’ora, com’era accaduto in occasione della 26esima giornata di campionato, che ovviamente ha colto tutti di sorpresa. Ma stavolta lo stop potrebbe essere arrivato dall’alto, ovvero dal Governo nazionale. “Evitare per 30 giorni manifestazioni, anche quelle sportive, che comportino l’affollamento di persone e il non rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro”. Questa è una delle proposte del Comitato tecnico scientifico voluto dal premier Giuseppe Conte, che potrebbero integrare il Decreto del 1° marzo e che sarebbero da adottare in tutto il Paese.

Aggiornato il: 03-03-2020