Decisiva l’espulsione di Ibra, che lascia il Milan in dieci uomini. L’Inter ha vinto, ma solo con un rigore e un calcio di punizione allo scadere.

Coppa Italia, Inter-Milan 2-1: passano i nerazzurri, ma sul match pesa l’espulsione di Ibrahimovic, che costringe la squadra di Pioli a giocare quasi tutto il secondo tempo in dieci uomini. Stavolta Conte non avrà bisogno di lamentarsi, considerato anche il rigore (ma Leao tocca realmente Barella?) che permette a Lukaku di segnare la rete del pareggio. Poi, nel finale, il gol su punizione (e non su azione!) di Eriksen.

IM_Stefano_Pioli
Nella foto: Stefano Pioli

Insomma, il Milan ci ha provato, ma giocare con un uomo in meno contro un avversario forte come l’Inter non era facile. Rossoneri, alla fine, piegati soltanto da due calci piazzati. Pioli può essere orgoglioso dei suoi ragazzi, che ora possono, o meglio, devono concentrarsi soltanto sul campionato. Sabato si va a Bologna e non sarà facile.

TAG:
Coppa Italia Inter-Milan slider

ultimo aggiornamento: 26-01-2021


Coppa Italia, Inter-Milan: le formazioni ufficiali

Coppa Italia, Pioli a Rai Sport: “Ci tenevamo, l’espulsione ha fatto la differenza”