Sarà un Milan imbottito di seconde linee quello che affronterà lo Sparta nell’ultima sfida del gruppo H di Europa League.

Contro lo Sparta Praga scenderà in campo il “Milan 2” (forse anche 3), ma non ditelo a Stefano Pioli. “Ho tanti titolari”, ha dichiarato il mister emiliano in conferenza stampa alla vigilia del match. “Contro lo Sparta schiererò chi ha giocato meno. Nel Milan sono tutti protagonisti e c’è grande competitività in gruppo. Ora dobbiamo soltanto insistere”.

Pierre Kalulu
Nella foto: Pierre Kalulu

L’intenzione di Pioli è chiara: tenere alta la tensione coinvolgendo tutto il gruppo. Giusto così, ma la formazione di oggi – inutile girarci intorno – non si avvicina neanche lontanamente a quella tipo. In porta ci sarà Ciprian Tatarusanu, mentre la linea difensiva dovrebbe essere composta da Conti e Diogo Dalot sulle fasce e l’inedita coppia Kalulu-Duarte al centro. In mezzo al campo agiranno Tonali e Krunic, sulla trequarti dovrebbe esserci spazio per Daniel Maldini, con Castillejo a destra, Hauge a sinistra e Lorenzo Colombo punta centrale.

Insomma, tante seconde linee e pure un paio di giocatori – come Duarte e Conti – finiti ultimamente ai margini del progetto di Pioli. Il Milan, dunque, proverà a dare l’assalto al primo posto del Girone H con uno schieramento a dir poco insolito.

Milanello

ultimo aggiornamento: 10-12-2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Milan-Parma, arbitra Fourneau

Moggi: “Il Milan non ha i valori delle altre”