Chiesa-Milan, si può fare: non è una priorità, ma a certe cifre...

Chiesa-Milan, si può fare: non è una priorità, ma a certe cifre…

Il costo è sceso da 60 a 40 milioni. L’obiettivo del Milan resta Milenkovic, ma a determinate condizioni si può intavolare un discorso anche per Chiesa.

Un lavoro sottotraccia per provare a raggiungere un accordo. Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, Milan e Fiorentina stanno trattando – rigorosamente a fari spenti – il trasferimento di Federico Chiesa. Stando all’indiscrezione riferita dal noto quotidiano sportivo, nelle scorse settimane sono avvenuti molti contatti tra le parti.

Nikola Milenkovic
Nella foto: Nikola Milenkovic

Il principale “obiettivo viola” del Milan resta il difensore serbo Nikola Milenkovic, il cui acquisto è stato chiesto espressamente da Stefano Pioli, ma il discorso si è spostato su Chiesa alla luce dell’apertura da parte della società toscana, che ha messo di fatto il ragazzo sul mercato. Molti club inizialmente interessati al giovane esterno – Inter e Juventus su tutti – si sono defilati, lasciando il Milan in una posizione privilegiata. E il costo del cartellino è inevitabilmente sceso (da 60 a 40 milioni di euro).

L’affare resta complicato, anche perché, come detto, in cima alla lista di Maldini c’è Milenkovic e non Chiesa, ma a determinate cifre e condizioni si può intavolare un discorso. L’arrivo di Commisso a Firenze nei prossimi giorni potrebbe essere significativo: nel frattempo, Milan e Fiorentina continuano a lavorare sotto traccia.

Aggiornato il: 14-09-2020