Andiamo alla scoperta di Giacomo Murelli, storico collaboratore di Stefano Pioli. I due hanno condiviso l’esperienza da calciatori al Parma e tanti anni in panchina.

Chi è Giacomo Murelli? Se lo stanno chiedendo tanti tifosi del Milan. È il vice di Stefano Pioli, nonché suo grande amico. I due, infatti, sono legati da un antico rapporto di amicizia, che risale addirittura alla loro adolescenza. Più o meno coetanei (Pioli ha un anno in meno), hanno condiviso tante esperienze nel mondo del calcio, da giocatori prima e allenatori poi.

“Con Stefano c’è un rapporto che va oltre il calcio – ha dichiarato in passato – ci conosciamo da quando eravamo ragazzini, siamo partiti insieme dal Parma, la squadra della nostra città. Io collaboro in tutto e per tutto, sempre nel massimo rispetto dei ruolo, e do dei consigli se richiesto”.

Stefano Pioli
Nella foto: il suo grande amico Stefano Pioli

Giacomo Murelli: la carriera

Nato a San Secondo Parmense il 29 marzo del 1964, Murelli è cresciuto calcisticamente – proprio come Pioli – nel settore giovanile del Parma. I due, dopo aver esordito in prima squadra con la maglia gialloblù, hanno poi preso strade diverse. Murelli ha proseguito la sua carriera con Avellino, Tarano, Bologna, Brescello, Crociati Noceto, Colorno e Suzzara, prima del ritiro avvenuto nel 2002.

Appesi gli scarpini al chiodo, dopo una parentesi di due anni da allenatore al Suzzara, ha cominciato a collaborare con l’amico Sefano Pioli (nel 2004) a Modena. Diventato suo vice, l’ha poi seguito anche al Parma, al Grosseto, al Piacenza, al Sassuolo, al Chievo, al Palermo, al Bologna, alla Lazio, all’Inter, alla Fiorentina e, ovviamente, al Milan.

Murelli l’anti-Maradona

Negli anni trascorsi ad Avellino da calciatore, Giacomo Murelli si è guadagnato il soprannome di “anti-Maradona”. L’attuale vice allenatore del Milan, infatti, da buon terzino affrontò più volte il campione argentino, rendendogli spesso la vita difficile. Per questo la sfida col Napoli non sarà mai come le altre per lui.

TAG:
Milanello

ultimo aggiornamento: 15-11-2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pioli in “smart working”, può saltare tre partite

Milan, due idee per il ruolo di vice Ibrahimovic