Castillejo rapinato a Milano: "Ma sto bene, grazie!"

Castillejo rapinato a Milano

Brutta disavventura per l’attaccante del Milan. Samu Castillejo è stato derubato di un orologio di valore: in due lo hanno fermato puntandogli una pistola in faccia.

Samu Castillejo è stato rapinato mentre si trovava in auto per le vie di Milano. Una spiacevole disavventura per il giocatore rossonero, il quale è stato avvicinato da due ragazzi che gli hanno puntato una pistola per poi derubarlo di un orologio di valore che aveva al polso. Insomma, una vera e propria rapina a mano armata in pieno giorno. Lo spagnolo, subito dopo l’accaduto, si è messo in contatto con la Polizia per raccontare quanto gli era successp accaduto.

Nicchi Conte Albertini Infantino Coronavirus Serie A coronavirus Milan-Genoa Pradè Calhanoglu Commisso Lega Serie A Ante Rebic diego laxalt Rebic Paquetà ricardo rodriguez Rebic Stefano Pioli Kessié nuovo San Siro Milan-Sassuolo

“Ma a Milano tutto a posto? Mi hanno rubato due ragazzi puntandomi la pistola in faccia. Comunque io sto bene, grazie”. È il commento che lo stesso Samu Castillejo ha pubblicato in una storia su Instagram dopo la rapina subita. Un grosso spavento per il giovane esterno rossonero, che mai si sarebbe aspettato una cosa del genere. Il calciatore iberico – che non ha riportato ferite ma che ha dichiarato di essere piuttosto scosso – è a Milano ormai da due anni, ama questa città e non sarà certo un episodio, sepure terribile, a fargli cambiare idea.

Aggiornato il: 09-06-2020