Ecco quanto dichiarato di recente da Fabio Capello in merito ad alcune situazioni legate al mercato.

Intervenuto al Corriere della Sera, Fabio Capello ha dichiarato: “Non c’è alcun dubbio sul fatto che il trasferimento di Neymar nel 2017 sia stato il big bang che ha fatto deflagrare i costi in sede di calciomercato. Da quel momento i prezzi si sono impennati: giocatori medi sono stati pagati come se fossero dei top. I club hanno fatto sempre più fatica a mantenere i conti in ordine e società, che fino ad allora erano abituate a fare la voce grossa nel mercato grazie al carisma della storia, alla fine si sono impantanate. Mi riferisco al Barcellona e al Real Madrid. E se prima i costi erano già insostenibili, con la pandemia è arrivata l’ultima botta. In questo panorama si salvano pochissime società: il Chelsea di un ricco proprietario russo, il Psg che ha lo stato del Qatar alle spalle e il Manchester City a sua volta finanziato da un emirato”.

Neymar
Neymar

ultimo aggiornamento: 05-09-2021


Milanello: domani giornata di riposo

Verso Milan-Lazio: Pellegri scalpita