Il numero uno Uefa, Aleksander Ceferin, non vuole avere nulla a che fare con il presidente del Milan Paolo Scaroni dopo il caos Superlega.

“Analizzare in Assemblea i gravi atti posti in essere dai club Juventus, Milan e Inter e dai loro amministratori, e le relative conseguenze”. Recita così la lettera siglata da 11 società di Serie A – ovvero la maggioranza – e inoltrata al presidente di Lega, Paolo Dal Pino. Come si legge su La Repubblica, un modo nemmeno poi velato per reclamare dei provvedimenti per la Superlega e i team italiani che l’avrebbero fondata e vi avrebbero partecipato. 

Aleksander Ceferin
Aleksander Ceferin

L’Uefa non vuole avere nulla a che vedere con i club fondatori della Super League, pertanto anche Inter, Juventus e Milan. Di conseguenza né con Paolo Scaroni, né con Andrea Agnelli, né con Giuseppe Marotta. Il primo obiettivo è ottenere le dimissioni del dirigente nerazzurro dalla carica di consigliere federale: il diretto interessato si è dichiarato pronto ad abbandonare la poltrona se sarà sfiduciato da 14 società, la maggioranza qualificata. Poi toccherà al numero uno dei bianconeri. Loro su tutti, visto che il massimo organismo federale europeo non è disposto ad ascoltare l’Italia sulle riforme future qualora il management coinvolto non lascerà i rispettivi incarichi.  

TAG:
Aleksander Ceferin rassegna stampa superlega

ultimo aggiornamento: 25-04-2021


Milan, problema per Tomori: si scalda Romagnoli

Niente Lazio per Ibrahimovic