Milan, cancellato quasi del tutto il mercato di Fassone e Mirabelli

Flop totale: quasi cancellato il Milan di Fassone e Mirabelli

Una campagna acquisti dispendiosa e poco producente: il Milan sta per smantellare definitivamente la cessione cinese. Solo Calhanoglu potrebbe restare nella prossima stagione.

Marco Fassone è sparito dai radar, mentre il suo ex braccio destro, Massimiliano Mirabelli, non perde occasione per denigrare l’attuale gestione del club rossonero. E poi c’è Yonghong Li, riapparso all’improvviso sui social dopo un lungo periodo vissuto lontano dai riflettori. Il Milan che avevano progettato e costruito a suon di milioni è stato un flop. Ed è stato quasi del tutto spazzato via. Restano pochi elementi, che presto potrebbero finire sul mercato.

Milan-Torino Brescia-Milan Calhanoglu Milan Atalanta-Milan
Nella foto: Hakan Calhanoglu

Come riporta il quotidiano Tuttosport, solo Calhanoglu potrebbe restare nella prossima stagione. Bonucci e Ricardo Rodriguez hanno già lasciato la società rossonera, così come André Silva (il portoghese, tuttavia, è ancora di proprietà del Milan), Borini e Kalinic. L’argentino Lucas Biglia saluterà tutti a giugno, ovvero alla scadenza del contratto, mentre Mateo Musacchio, Franck Kessié e Andrea Conti potrebbero ritrovarsi nella lista dei partenti. Anche i due portieri, Pepe Reina e Antonio Donnarumma (entrambi hanno un accordo fino al 2021), potrebbero essere ceduti. Insomma, il Milan è pronto per essere de-fassonizzato e de-mirabellizzato. La gestione cinese sembra ormai essere un lontano – e tutt’altro che piacevole – ricordo.

Aggiornato il: 23-03-2020