L’opinione del manager Antonio Caliendo: “Questa storia mi ricorda il caso Baggio. Gli otto milioni offerti dal Milan sono una cifra ragguardevole”.

Intervenuto a TMW News, il noto agente Antonio Caliendo ha parlato della vicenda Donnarumma. la vicenda Donnarumma. “Mi ricorda il caso Baggio, che alla fine divenne quasi da film. È chiaramente una questione economica. Sicuramente il Milan avrà delle alternative per non restare impiccato nella trattativa. Non dimentichiamoci che è il mercato che fa il prezzo. È tutto da valutare. Spero che il giocatore non ne risenta”.

Gigio Donnarumma
Nella foto: Gigio Donnarumma

“Cosa dovrebbe fare Donnarumma? Deve pensare che potrà essere il punto di riferimento della squadra, come il Buffon della Juve che ha dato un grande esempio di fedeltà. Devo anche dire però che nel passato io, da agente di Antognoni, ricordo la sua grande fedeltà alla causa viola: ha rinunciato a miliardi pur di restare a Firenze. Giancarlo si meritava tanto. Bisogna vedere quindi quali sono le rinunce: otto milioni offerti dal Milan sono una cifra ragguardevole. Deve decidere se puntare a diventare la colonna del Milan o fare il Ronaldo della situazione e arricchire la sua “azienda”. Deve decidere se essere calciatore o azienda”, ha concluso Caliendo.

TAG:
calciomercato Caliendo Donnarumma

ultimo aggiornamento: 14-04-2021


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dalla Germania: duro attacco della Bild a Raiola

Mercato Milan: a breve l’incontro per Vasco Walz