Intervistato dal Corriere di Bergamo, Mattia Caldara ha parlato della sua avventura in rossonero: “Ora fortunatamente ho recuperato e voglio tornare ai miei livelli”.

“Milan? Gli infortuni non hanno aiutato. I continui fastidi non mi permettevano di allenarmi bene”. Lo ha dichiarato Mattia Caldara in una intervista rilasciata al Corriere di Bergamo. Il difensore ha parlato della sua esperienza in rossonero, fortemente condizionata dai problemi di natura fisica. “Fortunatamente ho recuperato – ha aggiunto il centrale classe ’94 – e lotterò per tornare ai miei livelli”.

Tonali Centro sportivo Milanello
Nella foto: il centro sportivo Milanello

Il giocatore si è trasferito all’Atalanta in prestito (con diritto di riscatto) fino al 30 giugno 2021 ed è più che mai determinato a riprendersi quello che la sfortuna gli ha tolto nelle ultime stagioni: “Al momento non penso al futuro – ha affermato Caldara sempre al noto quotidiano – sono concentrato sul presente e voglio dimostrare di essere il giocatore che hanno visto a Bergamo prima che andassi via”. Mattia è una risorsa del calcio italiano, un giocatore da recuperare anche in ottica Nazionale. L’avventura a Milanello è stata negativa, ma non certo per colpa sua; né tantomeno dei dirigenti rossoneri, che a gennaio hanno voluto accontentare il ragazzo permettendogli di tornare all’Atalanta.

TAG:
Atalanta Mattia Caldara

ultimo aggiornamento: 19-06-2020


Milan, i sei “pilastri” da cui ripartirà Rangnick

Theo, un calcio alle voci: il futuro si chiama Milan