Dopo un avvio di stagione deludente, il Milan ha deciso di cedere a gennaio Piatek e ad oggi non sembrano esserci rimpianti.

Il quotidiano Tuttosport ha posto stamattina l’accento sull’andamento di Piatek, ceduto dal Milan a gennaio per dare spazio a Zlatan Ibrahimovic.

Atalanta-Milan Krzysztof Piatek Milan-Sassuolo

Piatek via senza rimpianti”, titola infatti il noto giornale sportivo, per poi aggiungere: “Anche nella Bundesliga non ha saputo uscire dalla crisi. Con l’Herta Berlino prima dello stop soltanto un gol in sette partite”.

Dopo una prima parte di stagione poco incisiva con la maglia del Milan, Krzysztof Piatek ha accusato una flessione sia dal punto di vista delle prestazioni che dei gol. Il polacco, infatti, ha segnato solamente 4 gol in 18 partite in rossonero, di cui 3 su rigore e uno solo su azione. Un rendimento che ha spinto la dirigenza rossonera a cederlo a gennaio all’Hertha Berlino. Anche con la squadra tedesca, però, la situazione non è migliorata. In 7 partite tra campionato e coppa di Germania ha messo a segno solo 2 gol, di cui uno su rigore.

Dall’altro canto, l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic in maglia rossonera ha contribuito a dare nuova linfa all’ambiente. Con il senno di poi, quindi, il Milan non sembra avere rimpianti per la cessione di di Piatek.

TAG:
Piatek

ultimo aggiornamento: 29-03-2020


Brocchi: “Ibra al Monza? Questo club non si pone limiti”

Milan, calano le quotazioni di Ralf Rangnick