I vertici del calcio potrebbero dare l’ok alla proposta delle cinque sostituzioni a partita. La soluzione non dispiacerebbe a Fifa e Ifab.

Cinque sostituzioni a partita quando si ricomincerà a giocare. Come riporta La Gazzetta dello Sport, la proposta – arrivata, tra gli altri, dal tecnico della Samp, Claudio Ranieri – non dispiacerebbe a FIFA e IFAB. Stando a quanto riferito dalla rosea, l’idea sarebbe quella di replicare quanto già succede in Italia in Serie C, dove sono consentiti cinque cambi nel corso dei novanta minuti di gioco, ma suddivisi sempre in tre slot per non frammentare troppo la gara.

Considerato che nei tempi supplementari è già prevista una quarta sostituzione, se i vertici del calcio approvassero questa modifica si arriverebbe quindi a sei cambi. Una soluzione temporanea (per questa e forse la prossima stagione) ma che potrebbe diventare definitiva se dovesse incontrare il gradimento degli addetti ai lavori una volta sperimentata sul campo.

Coronavirus Manolo Gabbiadini

A proposito di Claudio Ranieri, ecco le sye recenti dichiarazioni a Radio1 Rai: “Ho avuto un giocatore che era stato dichiarato prima positivo, poi negativo e poi ancora, dopo che ha ripreso ad allenarsi a casa, di nuovo positivo. Per questo motivo dico che serve cautela, dobbiamo stare attenti. Ho anche letto che questo virus potrebbe dare problemi al cuore. Perché si possa giocare i calciatori devono essere totalmente idonei. Io non dico ciò che è giusto o ciò che è sbagliato, ma serve che i dottori si mettano d’accordo su ciò che va fatto, questo per dare sicurezza ai giocatori”.

TAG:
Claudio Ranieri Fifa IFAB

ultimo aggiornamento: 15-04-2020


Milan, Rangnick vuole un rinforzo per reparto: tutti i nomi

Milan, offerti Gotze e Lallana