A causa dell’emergenza Covid-19, il mondo del calcio è destinato a vivere una crisi senza precedenti. Il pallone si sgonfia e i giocatori si svalutano.

Il Coronavirus avrà (anzi, sta già avendo) ripercussioni anche sul mondo del calcio. “Il pallone si sgonfia”, scrive il Corriere della Sera, soffermandosi sulla crisi che colpirà il sistema calcistico mondiale. Come riporta il noto quotidiano, oltre ai diritti televisivi (che andranno in fumo), agli incassi da stadio e agli sponsor (che taglieranno i budget), a far segnare un altro pesantissimo segno meno sarà l’inevitabile svalutazione dei cartellini dei calciatori. Precisamente del 28%, secondo uno studio del Cies, prestigioso osservatorio del calcio dell’Università svizzera di Neuchatel, che si basa su algoritmi che includono diversi fattori quali l’età dei giocatori, la durata del contratto, la carriera e le prestazioni dell’ultima stagione.

Reina Gianluigi Donnarumma

Occhio alla situazione di Gigio Donnarumma. Il portiere del Milan ha solo 21 anni, ma andrà in scadenza tra un anno (giugno 2021): fino al gennaio scorso la sua valutazione si aggirava intorno ai 50 milioni di euro, ma se a breve non ci sarà un rinnovo (ipotesi ad oggi molto complicata), in estate il costo del suo cartellino scenderà a 30 milioni. Senza calcio la società di via Aldo Rossi vedrebbe il valore trasferimenti della rosa decrescere di 144 milioni di euro (-31,2%).

TAG:
coronavirus Donnarumma

ultimo aggiornamento: 31-03-2020


Albertini: “Milan, che confusione. E su Ibra…”

Coronavirus, il calcio verso la crisi: “A pagare saranno tutti”