Il giornalista di Tuttomercatoweb Enzo Bucchioni, ha voluto esprimere il proprio pensiero sui fischi rivolti a Donnarumma durante Italia-Spagna…

L’altra sera allo stadio San Siro di Milano è andata in scena la sfida tra Italia e Spagna, durante la quale l’ex portiere del Milan ha ricevuto una valanga di fischi per ogni palla toccata. Molti hanno accusato i tifosi per questo gesto difendendo a spada tratta Gigio Donnarumma, ma nessuno si è messo nei panni del tifoso. Cosa che ha fatto il giornalista di Tuttomercatoweb Enzo Bucchioni. Ecco quelle che sono state le sue parole in merito a questa situazione:

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma

“Non mi piace quello che ha fatto Donnarumma con il Milan, a mio figlio avrei dato altri consigli, ma non condanno il portiere rossonero. Ognuno è libero di fare quello che ritiene più opportuno e pensa che sia giusto per la sua carriera o per il conto in banca. Ma non si meravigli se poi i tifosi lo fischiano. E’ una dinamica normale. Ma credo che Donnarumma non si meravigli, lo fanno i soliti falsi buonisti o gli ipocriti. E poi, diciamo la verità, dietro quei fischi c’è Donnarumma ma c’è anche un calcio che piace sempre meno, in mano agli affaristi, agli opportunisti, a chi non è in grado di gestirlo facendo rispettare le regole dello sport, senza metterlo al servizio del business a tutti i costi.”

UNA CRITITA AL CALCIO DI OGGI – “I fischi a Donnarumma sono i fischi a un sistema calcio, dalla Fifa alla Uefa, a seguire, che non piace, sempre più lontano dai tifosi. E una serata internazionale come quella di Milano era l’occasione giusta per dissentire. Donnarumma è la punta di un iceberg sbagliato nel quale stanno molti altri, ultimo Vlahovic che non rinnova con la Fiorentina. Mancano le regole per gestire il mondo dei procuratori, mancano i contrappesi, non si parla di salary cup e di tante altre questioni che i grandi non vogliono.”

CONSIDERAZIONI FINALI – “Insomma, se andate allo stadio e pagate il biglietto, fischiare è un sacrosanto diritto quando pensate che ci sia qualcosa che non torna. E qui sono tante le cose che non tornano. Pazienza se Donnarumma veste la maglia azzurra, l’Italia è a pieno dentro il sistema Ceferin

ultimo aggiornamento: 08-10-2021


Ecco la lista dei 30 finalisti per il Pallone D’Oro: c’è un rossonero!

Trofeo Yashin, il Pallone d’Oro dei portieri: Donnarumma tra i finalisti