In un’intervista Fabio Borini racconta la parentesi con la maglia del Milan e l’importanza di sapersi mettere a disposizione

L’ex attaccante milanista Fabio Borini ha raccontato a Calciomercato.com la parentesi in rossonero, durata due stagioni e mezzo: “Ho fatto meno l’attaccante che da altre parti (ride, ndr), questo è sicuro. No, avrei dato comunque una disponibilità totale perché così facendo mi sono tolto la soddisfazione di giocare di più. Davanti avevo gente forte come Calhanoglu e Suso, mi sarei tolto delle ulteriori possibilità di giocare. Ho sempre dato priorità alla squadra, è lavoro del mister quello di capire dove posso essere utile alla squadra. Dire di no a certe opportunità è come spararsi sui piedi”.

Cassano Sileri Gravina Spadafora Milan-Genoa Matteo Gabbia Sarri Milan-Juventus Antonio Conte Inter-Milan Saelemaekers Paquetà Matteo Gabbia Milan-Sampdoria Leao Cassano Milan Todibo Luka Jovic settore giovanile Ancelotti Milan-Sassuolo Shevchenko nuovo San Siro Kessié Mattia Caldara Ibrahimovic


TAG:
Fabio Borini Milanello

ultimo aggiornamento: 17-02-2021


Stella Rossa-Milan, l’analisi di Borini: “I loro tifosi si faranno sentire”

Calhanoglu, il parere di Borini: “Può ancora fare meglio”