Leonardo Bonucci, ex difensore rossonero, intervistato da The Athletic ha parlato nuovamente del suo anno al Milan.

Intervistato ai microfoni di The Athletic, l’ex difensore rossonero Leonardo Bonucci ha risposto a una domanda riguardante il suo passaggio al Milan con conseguente ritorno alla Juve. Ecco le sue parole con anche un retroscena molto interessante: “La più concreta nel 2016, ero ad un passo dal City, eravamo ai dettagli poi la Juve non mi vendeva e io avevo il sogno di essere allenato da Pep. Abbiamo deciso con la Juve di continuare insieme. Quando sono andato al Milan, potevo andare al City ma c’erano cose che si dovevano incastrare e io non volevo aspettare Avevo dato parola al Milan.

Massimiliano Allegri
Foto Antonello Sammarco/Image Sport

ANNO PERSO IN ROSSONERO – “L’anno scorso ho parlato con Pep che mi voleva ma sono stato io a dirgli ‘questa è casa mia’ sto bene qui e mi sento a casa. Devo riconquistare il terreno perso con quell’anno a Milano ma questo è uno stimolo non una paura, tornare ad essere il simbolo della Juve per me è la cosa più eccitante che ci possa essere in questo momento della mia carriera”.

ultimo aggiornamento: 29-09-2021


Pecoraro: “Inter e Juve drogano il calcio italiano”

Milan, per fortuna nulla di grave per Brahim Diaz