Bonucci: "Il Milan fu una scelta poco lucida. Anno difficile"

Juve, Bonucci: “Il Milan fu una scelta poco lucida. Anno difficile”

Le parole del centrale bianconero, Leo Bonucci, in merito alla sua stagione al Milan: “Li ho capito che il mio posto era nella Juventus”.

Dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, il difensore della Juventus, Leonardo Bonucci, ha parlato anche della sua esperienza al Milan: “Fu un anno difficile per me. Sia a livello personale che lavorativo. C’erano stati screzi e io, alla fine, specie dopo la sconfitta in Champions, ho preso una decisione poco lucida. Però devo dire che quella scelta, che certo mi ha condizionato la carriera, mi ha migliorato come uomo. Quei mesi al Milan mi hanno consentito di guardarmi dentro e capire che il mio posto era nella Juventus, in questa che sento come la mia famiglia. Ho conosciuto al Milan persone belle, prima tra queste Rino Gattuso. È stato un anno difficile. Ma non inutile. Al termine del quale sono stato molto contento di tornare a casa”.

San Siro

“Un giocatore della storia del calcio che avrei voluto in squadra? Ibrahimovic. Mi sarebbe molto piaciuto giocare con lui. È un leader, ha personalità, è forte. Sarebbe stato bello affrontarsi in allenamento. Ha una faccia da duro, ma è una persona buona. In campo i giocatori che hanno carattere, che sono sempre animati dalla voglia di vincere ti regalano stimoli unici. Ed è quello che cerco, sempre. Stimoli, per migliorare”.

Aggiornato il: 07-06-2020