“Se fosse venuto al Bologna sarebbe stata una cosa meravigliosa”, ha dichiarato Mihajlovic parlando del suo amico Ibrahimovic.

Il tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Milan. L’ex allenatore serbo ha risposto anche a una domanda su Zlatan Ibrahimovic (suo grande amico) e sul tentativo di portarlo a Bologna lo scorso anno.

“Inutile parlarne, ha detto sì al Milan e ha fatto bene. Sicuramente sarebbe stata una cosa meravigliosa, non saremmo qui dove siamo e ci saremmo divertiti tutti di più. Ma sarebbe stato anche un peccato, perché il pubblico non c’è e non si sarebbe potuto divertire. È una storia di fantacalcio. Però sono contento che stia facendo bene, se lo merita”.

Galliani Zlatan Ibrahimovic Milan-Spal
Nella foto: Zlatan Ibrahimovic

“Noi dobbiamo essere attenti non solo quando giochiamo contro il Milan – ha aggiunto Miha in merito alla partita di domani – ma contro tutte le squadre. Non ci possiamo permettere di sottovalutare nessuno e men che meno il Milan. È la squadra che finora ha fatto meglio di tutti e merita di essere dov’è, bisogna fare i complimenti a Pioli e ai giocatori, soprattutto a Ibra. Lo conosco e so cosa può portare alla squadra. Poi domani sarà una gara che come sempre la giocheremo con la nostra mentalità, vogliamo lasciare al Milan meno ripartenze rispetto a quelle lasciate alla Juve. Dobbiamo fare maggiore attenzione ai dettagli, la nostra non è una questione fisica, tecnica o tattica, ma mentale. Le prestazioni ci sono, forse solo con la Roma non c’è stata. Ma la differenza tra una prestazione e una prestazione vincente è mentale, bisogna essere ai dettagli, alle piccole cose che fanno la differenza”.

TAG:
Ibrahimovic Mihajlovic

ultimo aggiornamento: 29-01-2021


Giudice Sportivo: una gara di squalifica per Ibra e Lukaku

Ibra-Lukaku, parla Gravina: “Non è stata una bella immagine”