“Lo ringrazierò sempre – ha dichiarato Boban – se non ci fosse stato lui il Milan non sarebbe tornato ai livelli attuali”.

Dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, l’ex giocatore e dirigente del Milan, Zvonimir Boban, ha parlato di Ibrahimovic in vista del 40esimo compleanno del campione svedese: “Ventidue e trenta del 24 dicembre 2019. Manca un’ora e mezzo al Natale. Squilla il telefonino. Sul display compare il suo nome. Il tempo di dire “pronto” e dall’altra parte: “Complimenti, tu e il Milan avete preso Ibrahimovic…”. Così Zlatan nel suo modo inconfondibile mi annunciava che il nostro corteggiamento per farlo tornare in rossonero era riuscito. Tutto il mondo del calcio deve tanto a Zlatan per la sua unicità come calciatore e come personaggio che ha segnato in maniera incredibile gli ultimi 20 anni di calcio. Il suo nome e la sua storia verranno ricordati per chissà quanto tempo. Da ex dirigente che ha voluto fortemente il suo ritorno in rossonero quando aveva già 38 anni posso affermare senza dubbio che il percorso del Milan per tornare ai suoi livelli non sarebbe partito se non ci fosse stato lui. Un fenomeno: e io lo ringrazierò sempre. Auguri, Zlatan!”.

Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 02-10-2021


Paolo Casarin bacchetta il presuntuoso Cakir

L’ex tecnico di Ibra: “Vedo qualcosa di lui in Lukaku”