Andrea Bertolacci, ex centrocampista rossonero, ripercorre la sua esperienza alla corte del Milan e dà la “sua” versione sul perché ando male

L’ex centrocampista rossonero Andrea Bertolacci ha raccontato ai microfoni di Gianlucadimarzio.com il suo passato al Milan: “Zlatan ha fatto la differenza, in campo ma soprattutto fuori. Nei miei primi anni al Milan c’erano tanti giovani in gambe, penso a Conti, Josè Mauri, Locatelli, Suso, Ocampos. Mancava però, un vero e proprio leader che si prendesse la squadra sulle spalle, che ci dimostrasse in ogni istante cosa significasse indossare quella maglia. Aggiungici le tante questioni a livello societario, con Galliani, Barbara Berlusconi, la cessioni ai cinesi e poi gli americani…Era un momento strano, per i giovani era difficile affermarsi”.

Sull’esperienza non indimenticabile: “Per colpa mia, certamente, ma anche a causa di un ambiente che non permetteva alla squadra di rendere al top”.

Milanello Cellino
Milanello
TAG:
Andrea Bertolacci Milan

ultimo aggiornamento: 18-02-2021


Gazzetta – Sacchi amarcord: “La sfida del 1988 fu una corrida”

Milan, i marcatori rossoneri in Europa League