Parla Patrick Bastianelli, “partner” italiano del procuratore di Jens Petter Hauge, il manager Atta Aneke.

Tuttosport ha intervistato il manager Patrick Bastianelli, intermediario italiano di Atta Aneke, il procuratore di Hauge, nell’operazione che ha portato il giovane norvegese in Italia. “Il Milan lo stava seguendo da tempo – ha dichiarato – la partita di Europa League ha dato ulteriori conferme delle sue qualità. Jens si è presentato con un gol e un assist, un bel biglietto da visita”.

Jens Petter Hauge
Nella foto: Jens Petter Hauge

“Ha scelto il Milan per la sua grande tradizione – ha aggiunto Bastianelli – la storia della società, per il nuovo importante progetto sportivo e per il fascino che può dare il fatto di giocare a San Siro. È attentissimo ai particolari e ai dettagli. Conoscendolo, mi ha colpito la sua maturità, non da un ragazzo di 21 anni. Ha davvero una marcia in più e si vede anche dal coraggio e dall’istintività che mette nelle giocate”

TAG:
Jens Petter Hauge

ultimo aggiornamento: 12-12-2020


Il padre Hauge: “Sta vivendo un sogno, il Milan la sua grande chance”

Verso Milan-Parma: Pioli in conferenza stampa