Ballottaggio in avanti tra Leao e Piatek, con il pistolero in vantaggio. In difesa, invece, Pioli dovrebbe rispolverare Ricardo Rodriguez.

Un cambio forzato, poi solo conferme. Contro l’Atalanta, ultima gara di questo 2019, mister Stefano Pioli dovrebbe schierare più o meno la stessa formazione delle ultime uscite. Più o meno perché, a causa della giornata di squalifica rimediata da Theo Hernandez, il tecnico rossonero dovrà cambiare qualcosa nel quartetto arretrato.

Al posto dell’esterno francese, dovrebbe agire Ricardo Rodriguez, il quale spera di riguadagnare punti agli occhi del proprio allenatore. Per il resto, in difesa, tutto confermato, con Andrea Conti sul binario di destro e la coppia centrale formata da Musacchio e Romagnoli.

Serie A: Atalanta-Milan domenica 22 dicembre alle 12.30

Possibile cambio in mezzo al campo. Franck Kessié non ha convinto nella precedente sfida di campionato con il Sassuolo (l’ivoriano è uscito tra i fischi di San Siro), non è da escludere, dunque, che Pioli possa lanciare dal primo minuto Rade Krunic, con Ismael Bennacer in cabina di regia e Giacomo “Jack” Bonaventura a completare il trio di centrocampo.

Piccolo dubbio anche là davanti. Rafael Leao spera in una maglia da titolare, ma sarà dura spodestare Piatek. Nessun dubbio, invece, sull’utilizzo di Suso e Calhanoglu, che giocheranno rispettivamente a destra e a sinistra nel tridente offensivo.

Le immagini di Milan-Sassuolo 0-0:

TAG:
Atalanta-Milan Pioli slider

ultimo aggiornamento: 17-12-2019


Tassotti: “Ibra? Ha 38 anni, l’acquisto va ponderato”

Milan, nuovo piano di mercato: prendere un mediano. E Bennacer diventa mezzala