Intervista ad Antonio Cassano: “Se non avessi avuto il problema al cuore sono sicuro che avremmo vinto anche il secondo scudetto”.

Ai microfoni di Sky Sport, l’ex rossonero Antonio Cassano ha parlato della sua esperienza al Milan: “Ho sempre parlato bene del Milan – ha dichiarato – di come mi sono trovato e dello scudetto che abbiamo vinto. In quel periodo ho avuto problemi solo con Galliani perché volevo a tutti i costi il rinnovo di contratto. Il club trattava il prolungamento solo di chi aveva un solo anno di contratto, mentre io ne avevo due. Volevo a tutti i costi il prolungamento, poi l’Inter mi cercava e quindi ho sfondato lo strappo che si era creato dopo i problemi con Galliani. Io però al Milan non ho mai avuto problemi con l’ambiente. Al Milan è stata una’esperienza clamorosa e se io non avessi avuto il problema al cuore sono sicuro che avremmo vinto anche il secondo scudetto”.

Ibrahimovic Inzaghi
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Nel corso dell’intervista, Cassano ha parlato anche di Zlatan Ibrahimovic: “Avevamo un rapporto favoloso. A lui piaceva giocare con me perché io non pensavo tanto a fare gol, ma giocavo per lui. Impazziva a giocare con me. In allenamento dava sempre il 100%, era sempre disponibile, l’unica cosa è che, se chi giocava insieme a lui non era un campione come lui voleva, diventava infernale. Lui voleva giocare con me perché gli mettevo la palla come voleva lui. Averlo come compagno di squadra è stato fantastico. Dopo Ronaldo il Fenomeno e Van Basten, è il terzo centravanti più grande della storia. Ibra ha tutto, è completo, è un calciatore stratosferico”. 

TAG:
Adriano Galliani Antonio Cassano Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 22-04-2020


Bollettino Coronavirus: 187.327 casi totali, 25.085 morti, 54.543 guariti

Theo Hernandez nel mirino del Psg: pronti 50 milioni