Le parole di Ante Rebic al club channel milanista dopo l’ufficialità del suo trasferimento a titolo definitivo.

Dopo la firma sul contratto che lo legherà al club rossonero fino al 2025, Ante Rebic ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Milan TV. “Sono molto felice di aver firmato con il Milan, ho dimostrato di avere le qualità per giocare qui. L’anno scorso, quando sono arrivato, ho detto che non sono un bomber, aiuto la squadra in un altro modo. Ho fatto 12 gol, spero di farne anche di più quest’anno”.

Una considerazione anche su Ibrahimovic: “Zlatan è un grande giocatore, aiuta tutta la squadra e ha un grande impatto, è sempre un piacere giocare con lui. Io faccio sempre il mio lavoro, adesso sto facendo bene, spero anche di fare meglio. Io un leader? Noi abbiamo un leader in panchina, è il mister. E l’altro è Zlatan sul campo. Per adesso non ne servono altri”.

Rebic Milan-Juventus
Nella foto: l’esultanza di Rebic dopo il gol con la Juve

A proposito di Stefano Pioli, ecco le parole di Rebic: “È stato molto importante, io ho lavorato sempre bene e lui ha visto che meritavo un’occasione: quando questa è arrivata ho fatto bene. Milan-Bologna? Voglio partire con tre punti, questo è più importante. Se faccio gol bene, se non lo faccio sono comunque tre punti. Abbiamo riposato tre settimane ma ci siamo sempre allenati, siamo pronti per il campionato. Vogliamo continuare da dove abbiamo lasciato. Obiettivi? Personalmente voglio dare sempre il massimo e giocare il meglio possibile. Vogliamo fare meglio dell’anno scorso e continuare a vincere”.

TAG:
Ante Rebic slider

ultimo aggiornamento: 13-09-2020


Rebic-Milan, mistero sulle cifre: due le ipotesi

Milan, nuovi colpi di mercato in caso di approdo in Europa League