“Con lui giocano tutti bene”, ha dichiarato José Altafini parlando del campione svedese: “Ha 39 anni ma gioca da ventenne”.

Dalle colonne de La Gazzetta dello Sport, l’ex attaccante del Milan, José Altafini, ha speso parole per Zlatan Ibrahimovic: “Ha 39 anni ma gioca da ventenne, nel fisico e nella testa. Ha fatto la sua stessa fortuna e quella di tutta la squadra: un gruppo così giovane aveva bisogno di un leader. Da questo punto di vista Zlatan è esattamente come Pelé o Maradona: gli altri compagni sanno che possono dargli la palla e al resto pensa lui. Non è solo una questione tecnica: se le responsabilità sono sulle sue spalle, non sono più su quelle degli altri. Non è un caso che con lui giochino tutti bene: tutti, non solo gli attaccanti ma anche difensori e centrocampisti. Guardate Calabria o Kessie, che svolta hanno fatto”.

Zalatan Ibrahimovic
Nella foto: Zalatan Ibrahimovic

Altafini ha parlato anche della coppia Ibra-Mandzukic: “Potranno giocare insieme in alcune partite – ha dichiarato – specie quando le difese avversarie saranno strette lì dietro ad aspettarli. Pioli ora avrà due ottimi colpitori di testa, quando gli spazi si chiudono il Milan non avrà più solo Ibra, ma una doppia opzione”.

TAG:
Ibrahimovic José Altadini

ultimo aggiornamento: 21-01-2021


Firpo-Milan, i dubbi del giocatore e il ruolo di Diaz nella trattativa

Ufficiale: Conti passa al Parma