Le parole del presidente dell’Assocalciatori, Damiano Tommasi, e quelle del vicepresidente UEFA Michele Uva. La volontà è quella di ripartire.

Damiano Tommasi, presidente dell’AIC (Associazione Italiana Calciatori), ha parlato a Radio 1 della possibile ripresa del campionato: “La voglia e la speranza è quella di poter tornare ad allenarsi e a giocare – ha dichiarato – si stanno cercando le modifiche regolamentari per poter andare oltre il 30 giugno con il campionato. Almeno per la Serie A serviranno 45 giorni e le settimane di preparazione per poter concludere tutto. Se si ha questa prospettiva siamo contenti di ripartire. Di sicuro il calendario è compresso per finire la stagione e per decretare i verdetti sul campo”.

Cellino Spadafora San Siro Milan Genoa CONI

Anche il vicepresidente della UEFA, Michele Uva, è fiducioso sul ritorno in campo: “Ogni decisione che verrà presa – ha affermato alla Gazzetta dello Sport – avrà come principio base e inderogabile la salute pubblica. Siamo particolarmente soddisfatti di essere riusciti a trovare un percorso condiviso con 55 Federazioni, con l’Eca, le European Leagues e i giocatori. C’è un tavolo permanente per aiutare federazioni, leghe e club a riprendere e terminare i campionati inserendo nel mezzo i turni delle coppe europee. Giocare prima i campionati e poi le Coppe? Non è la nostra prima opzione. Se il campionato non si gioca per decreto governativo è un conto. Se invece c’è la possibilità di allenarsi e giocare ma il campionato è stato sospeso, un club può partecipare alle coppe”.

TAG:
Damiano Tommasi Uefa

ultimo aggiornamento: 03-04-2020


Bierhoff: “Rangnick va a mille all’ora, ha idee chiare”

Baresi: “Con il lavoro di tutti riporteremo in alto il blasone del Milan”