Christian Abbiati ha parlato del Milan e di un particolare aneddoto riguardante il suo trasferimento in maglia rossonera.

Nel corso di un’intervista rilasciata a Milan TV, Christian Abbiati ha parlato di alcune partite con la maglia del Milan e rivelato un aneddoto in merito al suo trasferimento in maglia rossonera.

Scaroni Fabio Capello AIA Mirabelli Bennacer Galliani Daniel Friedkin Alexis Saelemaekers Raiola Florentino Luis Dani Olmo Paquetà Emirates Ghiglione Wesley Fofana Ralf Rangnick Giovanni Sartori Todibo Boban Rivera Casa Milan Andraz Sporar

A tal proposito ha affermato: “Quale partita ricordi con più affetto? Sono due. Il primo derby, finì 2-2 e il derby del 3-0 l’anno dell’ultimo scudetto del Milan. Prima della partita mi si avvicinò Pato e mi disse che avrei parato tutto e che lui avrebbe segnato due gol. Così successe, bravo Ale che aveva indovinato tutto”.

Quale gara rigiocheresti? Un derby perso 1-0 per gol di Samuel, dove commisi un errore in uscita.

Chi è stato l’avversario più forte?
Mi prendono in giro quando fanno vedere i gol segnati da Messi al Milan e io ci sono sempre, quindi dico Messi“.

Quale parata useresti su Instagram? La parata fondamentale fatta nel ’99 a Perugia, sicuramente quella”.

Per quanto riguarda il suo trasferimento al Milan ha poi aggiunto: “Giocavo in Serie C nel Monza, stavamo vincendo il campionato. Mi chiamò Galliani e mi disse che erano intenzionati al mio acquisto. Ero la persona più felice al mondo, essendo anche di Milano, giocare nel grande Milan per me era un sogno. Avevo la visita medica dopo la finale della Serie C prima di andare in Serie B, dopo aver vinto la partita abbiamo fatto festeggiamenti vari e la mattina dopo non mi presentai alle visite mediche del Milan“.

TAG:
abbiati

ultimo aggiornamento: 25-03-2020


Milan, Zlatan Ibrahimovic verso il ritiro

Coronavirus, premier Conte: “Nuovo decreto per potenziare misure economiche”